News‎ > ‎

Cena Di Natale di SlowFood

pubblicato 13 dic 2010, 00:52 da Antonella Balduzzi   [ aggiornato in data 13 dic 2010, 01:04 ]




Giov 16 Dicembre presso il ristorante "La Mangiatoia" di via Marconi 48 a Cinisello Balsamo, alle 20.30, ci sarà una cena organizzata da SlowFood Nord Milano sul tema: Abruzzo, il futuro è la memoria?

Sfilano spesso sui mezzi di informazione (sempre più raramente, in realtà), immagini che descrivono di un Abruzzo ancora ricoperto di macerie, in cammino verso un incerto futuro. nel nostro piccolo e con i nostri limiti, vorremmo provare a far conoscere un aspetto di questa tragedia, cioè degli sforzi che stanno facendo i piccoli produttori agricoli di quella terra per risollevarsi. Abbiamo perciò deciso quest’anno, di aggiungere un sedia al tavolo della nostra tradizionale cena di fine anno e di farci sedere, idealmente, un’intera regione, per provare ad immaginare un avvenire diverso, in cui la memoria non sia considerata un peso, ma come volano per costruire il futuro.

Spesso, definiamo i nostri eventi come conviviali; se andiamo a definire meglio questo concetto,è molto probabile incontrare la parola fraternità. La rivoluzione francese, avvenimento che ha plasmato le società moderne in cui viviamo, parlava di “libertà, uguaglianza, fraternità” e non come termini divisibili. Senza fraternità, non esistono neanche libertà ed uguaglianza.

Pensateci…



Due parole per descrivere i nostri partner nell’iniziativa, del progetto di ricostruzione è già stata data abbondante informazione:

- Azienda agricola “La Porta dei Parchi”: sempre in prima fila quando si parla di pastorizia e transumanza, inesauribile serbatoio di iniziative: l’unione dei produttori “Parco Produce”, “adotta una pecora”, l’albergo diffuso di Aversa degli Abruzzi, la stazione di ripopolamento del mastino abruzzese, il GAL della Marsica , “Enduring Cheese” (cioè di quando Nunzio Marcelli andò in Afganistan per conto della Regione Abruzzo ad insegnare l’arte della caseificazione ai pastori)… A parte questo, straordinari produttori di formaggi a latte crudo pluripremiati e di prelibate carni di agnello, il tutto in regime di biologico (e questo non guasta)

- Azienda vitivinicola Italo Pietrantonj, vedi brochure allegate

- La rete dei contadini custodi, che ha preservato gli antichi semi da cui derivano alcuni dei prodotti che assaggeremo durante la serata

- Tiziana Cavallucci, relatrice della serata, Sannita della tribù peligna, in trasferta nella terra Insubre (Più o meno come alcuni cromosomi del fiduciario, però tribù dei pentri…)



Vabbè, parliamo di roba seria:



ANTIPASTI:

- “Arrosticini di caciocavallo podolico, salamella rinascimentale e pere de’vierne”

- “Hummus Sannita” (ceci piccoli nostrani, aglio rosso di Sulmona, olio Teatino)

- “Coratella d'agnello nel coccio” (coratella di agnello biologico abruzzese)

- “Bruschetta e zampanella” (pane di solina, aglio rosso di Sulmona, olio Teatino)

Vino Pecorino D'abruzzo Az. Agr. Pietrantonj



PRIMO:

- “Sagne e fagioli” (farina di solina e fagioli di Paganica)

Vino “Arboreo” Cerasuolo Az. Agr. Pietrantonj



SECONDO:

- “Agnello arrosto con patata turchesa e Fuoje” (agnellone biologico d’abruzzo, patate turchesa del gran sasso, orapi)

Vino “Etichetta nera“ Montepulciano D'Abruzzo Az. Agr. Pietrantonj



FORMAGGI:

- “Assaggi di Pecorino classico, Brigantaccio e ricottina affumicata al fumo di ginepro accompagnati da mosto cotto (Formaggi a latte crudo)

Vino Montepulciano D'Abruzzo "Cerano" Az. Agr. Pietrantonj



DOLCE:

- “dolce di ricotta miele e nocciole” (ricotta fresca biologica d’abruzzo, miele d’abruzzo e nocciole del piemonte)

Vino Passito rosso Az. Agr. Pietrantonj

Per prenotazioni:

Roberto Giordano
Fiduciario Slow Food Condotta nr.400 Nord Milano
Comments